Chiude i battenti 1^ edizione “Mundialito”Csi

Il  Mundialito  di calcio a 5,  organizzato dal CSI di Reggio Calabria,  ha chiuso la prima edizione con numeri di successo. Sedici formazioni in rappresentanza di altrettante Nazioni,hanno dato vita a due mesi di puro ed autentico sport  mondiale. Un aspetto fondamentale della manifestazione è stata quella di valorizzare il  Fair Play e sostenere progetti di solidarietà di interesse Nazionale. Il Mundialito CSI , riservato a tutti gli atleti del territorio  che hanno compiuto il quattordicesimo anno di età,  è stata  tra gli eventi più importanti e partecipati del pentacalcio Calabrese. Infatti tanti sono stati i calciatori di fama Nazionale che hanno calcato i campi di Bocale. Tra questi va ricordato il miglior giocatore del Mundialito 2010 : Tonino Martino.
La manifestazione si è svolta presso  il Centro Sportivo Sporting Bocale, diventato ormai teatro di tanti eventi sportivi  CSI. Infatti,la struttura di Bocale, si colloca tra gli impianti più innovativi e all’avanguardia della nostra Regione.  L’edizione 2010 è stata vinta dall’   Honduras di Mister Mafrica   che in finale ha battuto il Sudafrica per 2 a 1 . Le gare sono state dirette dal gruppo arbitri CSI,veri protagonisti del nuovo modo di fare e vivere il calcio in Calabria.Ancora un successo per il CSI di Reggio Calabria. Dopo il trofeo Danone Cup , la Gazzetta Cup  e i Campionati Nazionali di categorie un altro importante evento caratterizzerà l’attività sportiva del  Centro Sportivo Italiano di Reggio Calabria. Paolo Cicciù dichiararealizzare i propri sogni, sapendo che alla fine si può riuscire o meno ma l’importante è avere la coscienza a posto perché si è fatto il massimo secondo le proprie possibilità. >
Il CSI non smetterà mai di esaltare questi valori, promuovendo sempre uno sport di valore etico e tecnico. A complimentarsi con il CSI di Reggio Calabria anche il Presidente Nazionale CSI e componente di giunta CONI Massimo Achini

Scrivi commento

Commenti: 0